Cosa vedere a Cesenatico

Cesenatico è un piccolo borgo di pescatori nel quale moderno e antico si fondono, dando vita ad una suggestiva atmosfera che riflette in modo innovativo le antiche tradizioni.

Il Porto Canale Leonardesco

Il Porto Canale Leonardesco

Il vero cuore di Cesenatico, lì dove si affacciano i luoghi più rappresentativi del centro: il Museo della Marineria, la casa di Marino Moretti, la Vecchia Pescheria, i locali e i ristoranti di tendenza. La vera curiosità, però, è che il porto canale venne costruito su un progetto di Leonardo da Vinci!

Scopri di più

Il Museo della Marineria

Il museo si trova lungo il Porto Canale ed è un entusiasmante percorso di visita nella storia della marineria. Questa è l’unica esposizione in Italia ad avere un “museo galleggiante” di dieci barche storiche, che a dicembre diventano il palcoscenico per il “Presepe della Marineria”. Vi sono anche due imbarcazioni ancora funzionanti: in estate vengono organizzate stupende escursioni per scoprire tutte le antiche tecniche di navigazione.

Scopri di più

Il Museo della Marineria

Piazza delle Conserve

Piazza delle Conserve

Una raccolta e incantevole piazzetta, caratterizzata da basse villette dalle tinte pastello. Qui si trova un’antica ghiacciaia, ossia un pozzo profondo nel quale veniva conservato il pesce. Oltre al tipico mercato degli agricoltori nel quale acquistare i migliori prodotti locali a km0, la piazza ospita un presepe a grandezza naturale nel periodo natalizio, la rassegna musicale estiva “Notturni alle Conserve”, il mercatino delle pulci e dell’artigianato artistico.

La Vecchia Pescheria

Si affaccia su Piazza Fiorentini l’edificio in stile Liberty del 1911, ancora oggi banco di vendita del pesce fresco, dei prodotti a km0 e delle genuine verdure della campagna limitrofa. La Vecchia Pescheria di Cesenatico è uno spazio esclusivo dove acquistare prelibatezze enogastronomiche di qualità e nel quale curiosare alla ricerca di un souvenir di gusto.

La Vecchia Pescheria

Spazio Pantani

Spazio Pantani

Il grandissimo campione del ciclismo, nato proprio a Cesenatico, viene celebrato in un museo completamente dedicato alla sua carriera. Foto, cimeli, trofei, abbigliamento e materiali audiovisivi, sono esposti in 3 aree di circa 100 mq. ognuna, simbolicamente chiamate con i nomi delle cime conquistate dal “Pirata”: Mortirolo, D’Huez e Bocchetta!

I capanni

Queste amene palafitte in legno si trovano nella zona portuale di Cesenatico. Sono un’immagine storica della cittadina, una sorta di cartolina del tempo in cui venivano utilizzate come magazzini del pesce o degli attrezzi. Oggi sono state convertite in esclusivi loft alla moda, con un affaccio d’eccezione sul mare mentre alcuni, dopo la ristrutturazione, hanno mantenuto il loro impiego originario, ossia quello di capanni da pesca.

I capanni

La spiaggia

La spiaggia

Il mare di Cesenatico viene premiato da anni con il titolo di “Bandiera Blu”, per la pulizia delle sue acque. I fondali bassi, che digradano lentamente, la sabbia soffice e gli stabilimenti attrezzati, sono l’ideale per le famiglie con bambini, ma anche per tutti coloro che amano “andare al mare” e godersi il relax, praticare sport approfittando dei diversi campi sportivi o, magari, pedalare in sicurezza e fare jogging sulla pista ciclopedonale.

Il grattacielo

Il suo vero nome è “Condominio Marinella II”, ma per tutti è il Grattacielo, vero simbolo di Cesenatico. Costruito nel 1958 in Piazza Costa dall’Ingegnere Eugenio Berardi -che gli diede il nome della moglie- per qualche anno rappresentò l’edificio più alto d’Italia e quello in cemento armato più alto d’Europa. Ha 35 piani, di cui 30 occupati da abitazioni private. Domina tutta la costa e, nelle giornate più limpide, lo si vede persino dalle colline!

Il grattacielo

Possiamo inviarti sconti riservati e notizie su Cesenatico?

Noi di Cesenatico Bellavita ci prendiamo cura del tuo indirizzo email e saremo gli unici a scriverti!

Leggi qui l’informativa privacy in riferimento all’art. 13 del Regolamento UE 2016/679